Friends For Free


Olmert vs Hitler 1-1
luglio 31, 2006, 9:08 am
Filed under: Politica

LibanoDa Repubblica: Libano, strage di bambini.

La partita di Israele in cerca di rivincita sul passato successo nazista di Hitler continua.

(Immagine a lato di Cisano Carmelo)

Olmert e il suo esercito hanno quasi raggiunto, dalla nascita dello stato ebraico ad oggi, lo stesso numero di vittime che Hitler ottenne tra gli ebrei (e non) durante la seconda guerra mondiale.

I ‘campi di gioco‘ sono stati Auschwitz e Mathausen per la nazi-fascista, ormai inesistente, Germania e tutto ciò che capita a tiro di nave o carro armato per Israele. Un enorme campo di concentramento dove dentro ci vivono tutti, hezbollah e normali famiglie che da un momento all’altro hanno ottime probabilità di lasciare questo mondo regalando punti preziosi alle magliette bianche con nastri blu e stella di Davide.
Sul campo le strisce bianche regolamentari sono già sparite da un pezzo.

Complimenti all’ultimo primo ministro Israeliano che, con l’aiuto dei suoi predecessori e l’appoggio del governo americano, ha quasi pareggiato la partita contro la Germania degli anni ’40.

Speriamo non si arrivi ai supplementari e ai rigori!

Sono un sostenitore del diritto d’esistenza dello stato ebraico, ma non a queste condizioni.

Comincio a credere, come molti ormai, che la difesa di questo diritto stia diventando sempre più un pericolo, non solo per chi popola quella zona ma anche per tutti noi Europei che rischiamo di essere coinvolti in un conflitto di proporzioni non indifferenti, un conflitto con una cultura, quella araba, dove già i rapporti sono molto tesi.

Sono contento delle dichiarazioni contrarie anti violenza Israeliana di molti capi di stato dell’Unione Europea …ora mancano i nostri politici a prendere una posizione netta e chiara!

In questo momento, come mai nella sua storia, Israele sta facendo, ne più ne meno, il gioco della Siria (paese non arabo) che ha tutti gli interessi a far si che Libano e altre nazioni (paesi arabi) vengano indebolite per poter dominare su un’area vastissima.
La Siria sta sfruttando la rabbia di Israele e la sua sete di vendetta, e quest’ultimo sta facendo un gioco che gli si sta ritorcendo contro.

“Il mio cagnolino ha le zecche.
Ieri una zecca mi ha punto, così io ho bombardato il mio cagnolino.
Ho il diritto di difendermi.”

(Daniele Luttazzi)

Annunci

27 commenti so far
Lascia un commento

La penso allo stesso modo. E hai reso perfettamente l’idea:
“un enorme campo di concentramento dove ci vivono tutti…”.

Commento di Eulinx

Oddio rieccoci…Pensare a questa questione mi mette solo tanta rabbia per la mia e vostra impotenza. Ma che cazzo possiamo fare noi piccoli vermucci per mettere fine a queste porcherie? Che cosa avrebbero potuto fare cinquant’anni fa nelle campagne tedesche per fermare quelle abominevoli scelleratezze mentre le ceneri dei corpi abbrustoliti si depositavano lievemente sui loro campi di cavolfiori?

Mi viene voglia di mettere da parte la mia mascherina sorridente e citare il grande Gramsci:
“Un atto storico puo’ essere compiuto solo da un “uomo collettivo” e questo presuppone che si ottenga quell’unita’ socioculturale attraverso cui una molteplicita’ di singole volonta’ sparpagliate, con scopi diversi, vengono saldate insieme con un singolo obbiettivo.”

Commento di dearwanda

Vorrei farvi leggere questo.. preso da http://www.luogocomune.net

[..]
56 morti in un colpo solo, di cui 32 bambini e 14 donne.

Se fossero state le vittime di un razzo libanese, a quest’ora il mondo starebbe discutendo se sia il caso di sganciare una mini-atomica su Beirut. Non è un paradosso verbale, non è una metafora, è la pura realtà. Se 56 israeliani, di cui la maggioranza donne e bambini, fossero stati così vigliaccamente uccisi oggi, in questo momento l’indignazione nel mondo sarebbe stata portata, dai sapienti media “globali”, a un tale punto di ebollizione che Israele riceverebbe carta bianca da tutto l’occidente per radere al suolo l’intero paese confinante. E probabilmente non solo quello.

Invece i morti sono civili libanesi, per cui Israele “si scusa”, dice che “da lì vicino sono partiti dei razzi”, e nessuno fa una piega.
[..]

E’ triste.. ma credo che sia la verità….

Commento di Beppone

Notare solo una cosa che nel post non ho scritto per una mia mancanza di editing finale prima di pubbliarlo.

Io non sto contestando il diritto alla difesa di uno stato, in questo caso Israele.

Dico solo che Israele sta sbagliando obiettivo!
Questo errore non è la prima volta che lo commette e, mano a mano che la situazione evolve, il problema peggiora.

Oggi sono 37 bambini, domani saranno 100 ma la situazione non sarà migliorata.
Saranno vittime inutili di una situazione che rimane al punto di partenza.

Commento di Düsseldorfer

Beppone ha centrato in pieno il problema!

Si gioca a battaglia navale. Se sbaglia Israele allora va bene, pace, capita. Se sbaglia il Libano è atomica.

La cosa terribile è che il libano non ci incastra nulla con questa situazione.
Israele sta sbagliando obiettivo!

Siria (e forse Iran) è colei che sta dietro tutto!
Ma chi muore sono i civili di un paese che ha (anzi, aveva) si e no due caserme e un paio di fucili!
Non se li potrebbe neanche permettere il Libano i missili che vengono sparati a nord di Israele.

Israele sta sparando a caso aggiungendo vittime al suo conto!

Commento di Düsseldorfer

ragazzi, sono d’accordo con voi, ma mi chiedo c’e’ qualcuno al mondo (a parte Olmert) che non lo e’? E allora perche’ non si fa nulla?? Scusate se insisto ma questo e’ uno di quei casi in cui si vede che la ragione, da sola, te la puoi sbattere…

Commento di dearwanda

dearwanda: la situazione, a mio parere, dovrebbe essere la seguente: Noi cittadini di uno stato sovrano (qualsiasi stato) eleggiamo dei rappresentanti che hanno lo scopo di fare i nostri interessi e quelli della nazione.
Gli interessi nostri e della nazione sono vari, tra i quali quello di una politica estera consapevole che impedisca conflitti e permetta collaborazione.
Lo scopo di chi è chiamato a governare è quello di essere un diplomatico.
In questo caso lo scopo ha fallito in pieno. Quando una nazione ricorre alla guerra allora qualcosa non quadra.

Io non sono in grado di gestire una nazione, infatti faccio il programmatore ma chi è li ha l’obbligo morale di rispettare il mandato che gli è stato affidato.

Non so chi sia in grado di fare bene quel lavoro, capisco anche che la situazione da gestire non sia facile. Chi ci rimette, per ora, sono coloro che non hanno nessun altro interesse che vivere in pace.

Forse è vero ciò che dici tu, citando Gramsci. Il problema è applicare una cosa del genere quando una ‘guida’ vive nel rancore eterno!

Commento di Düsseldorfer

Premesso che sono contrario a qualsiasi missione di pace/guerra.. perchè credo che sia ipocrita intendere la pace con le armi in mano… dico che Israele sta facendo il gioco delle ali estremiste figlie delle lobby di mercanti di armi.. e questo non fa altro che “giocare a favore” degli estremisti islamici o meno…
Così non se ne esce più..
Qualcuno potrebbe far qualcosa.. il Papa.. dovrebbe prendere il suo crocifisso e mettersi in mezzo al confine..

Commento di Beppone

cose da fare ce ne potrebbero essere a decine. noi piccolini si potrebbe partire e metterci in mezzo, tanto il papa non ci va mica, stà mica sui monti al fresco con Annette in questi giorni?
sì, ci andiamo e facciamo la fine di quei bambini.
imho chi, dopo aver fatto fuori 37 bambini, chiede “scusa”, come a dire “cazzo ci facevano lì? non dovevano essere in spiaggia con paletta e secchiello?” e continua con le sue azioni, non lo fermi, si distruggerà da solo. purtroppo nel frattempo farà un sacco di altri casini.
un embargo ad Israele da parte USA? lo so, sono un fine umorista… o un utopista…

Commento di pachiderma

la questione dei rapporti USA-Israele e’ complessa. COme sapete ci sono tantissimi americani di discendenza e religione ebraica. Tra loro ce ne sono tanti che trovano riprovevole le azioni del governo israeliano ma questi purtoppo non stanno nei posti che contano…

Commento di dearwanda

cmq è una situazione di m… come la metti la metti.

Commento di Simone da Roma

Esatto, è una situazione merdosa vista da ogni lato!

Fra un po’ la bomba scoppia qui da noi, meglio essere pronti!

Ci vorrebbe un embargo UE verso USA & C. ma l’ufficio degli esteri dell’Unione europea è l’unico a non essere a Bruxelles ma, indovina indovina, è proprio a Washington! :(

Commento di Düsseldorfer

Leggo sulla Home Page del corriere:
l’ONU “turbata” non condanna Gerusalemme.
Scusatemi tanto, ma che ca**o significa “turbata”? L’uomo nella foto e la organizzazione che guida si stanno ricoprendo prima di ridicolo e poi di collateralismo. “Dichiarazione non vincolante”
guardate che non è il risiko!

Commento di tackutoha

mi chiedo che tipo di turbamento avrebbe avuto l’ONU nel caso i 37 bambini fossero stati americani!

Mah! :|

Commento di Düsseldorfer

Duss, siamo sicuri che siano così ingenui DA SBAGLIARE OBIETTIVO?
Credi veramente che non sanno quel che fanno?
Pensi realmente che stanno entrando a casaccio prendendosela con il primo che capita?

Non è per caso un pretesto per far finalmente la guerra insieme ai f… americani (che non aspettano altro) proprio a Siria e Iran?

Probabilmente dirò una mega cagata ma secondo me presto gli americani arriveranno realmente a cosa vogliono, e come sempre avranno la “scusa” che tanto cercavano per intervenire …

Commento di Teo

This post has been removed by the author.

Commento di Düsseldorfer

@duss…
attenzione !!!
Nel link il tuo ultimo commento (se ci arrivi da links to this post, la pagina del tuo blog + i commenti) reindirizza ad un sito pornografico; mentre nel pop up manda al blog che dici tu.

controlla…

Commento di gidibao

Grazie Gidi, lo riposto qui con il link scritto invece che lincato!
Purtroppo riconosce la parola Hitller e automaticamente manda su un sito porno. E’ un sistema di difesa che conosco bene! :)

Esatto Teo! hai detto bene.
Proprio Siria e Iran sono gli obiettivi.

Gli Hezbollah sono armati da queste due nazioni e gli Israeliani lo sanno bene, caspita se lo sanno.

Quando dico che stanno sbagliando obiettivo vuol proprio dire che stanno colpendo (volontariamente senza dubbio) nel posto sbagliato!
Il pericolo di Israele non è il Libano, paese senza esercito, ma proprio i due da te citati.
La domanda è perché sparare dove non serve? Ok fermare i lanci di missili, ma Israele su territorio Libanese spara in tutti i posti, che siano presenti o meno gli Hezbollah.

Io credo non attacchino direttamente Damasco e Tehran perché l’america non ha dato il suo consenso oppure perché non credono di poter reggere il confronto.
Rimane il fatto che finche sparano nel posto che sanno essere sbagliato, gli altri ‘due amici’ continuano ad agire indisturbati e a fornire armi, missili e uomini usando il Libano come scudo.
Questo fa si che la questione vada per le lunghe. E’ come cercare di svuotare il mare con un bicchiere.

Un post interessante sull’argomento, con una analisi ben approfondita, lo potete trovare nel blog di Uriel (indirizzo in home page tra i blog che leggo), il post s’intitola: ‘ I soldati di nessuno.’

Commento di Düsseldorfer

scrivete tutti..

European Court of Human Rights

Council of Europe

67075 Strasbourg-Cedex

France

Tel: +33 (0)3 88 41 20 18

Fax: +33 (0)3 88 41 27 30

Commento di kn77

Ciao duss, ti mando un salutone dalla Romagna! Giovedì rientro, ma per fare il ricambio delle borse, per poi ripartire di nuovo! Vi seguo quando ho tempo dall’internet caffè, ma costa un botto 1 Eu 10min, ci resto poco!!!

cuao Duss, a presto!!!

Commento di sonia

Ciao Sonia! :)
Che bella sorpresa!

Sei in Romagna?
Non sarai mica a casa di mia nonna anche tu? AHHAHAHAHA :o)

Ci scriviamo giovedì allora. Buon proseguimento.

Commento di Düsseldorfer

Duss.. help please.. puoi passare da me? Ho bisogno di te e di chiunque possa darmi una mano…
Grazie, Beppe

Commento di Beppone

Ciao Duss, ma non andate mai in vacanza??!
purtroppo faccio fatica a seguire in questo periodo..

Volevo solo dire che la politica del mondo è una grande buffonata. Israele non si muoverebbe mai senza l’appoggio americano visto che israele E’ l’america e viceversa.
Quindi quello che stiamo assistendo noi attualmente è solo un teatrino…
Ma non ti sei mai chiesto perchè hanno dato proprio LI’ quel pezzettino di terra per creare lo stato israeliano? mah terra promessa.. terra strategica.
Perchè non crei un bel post dove tutti possiamo indicare quello che realmente pensiamo e abbiamo in mente? Cosa?
ad esempio di getto mi viene in mente:

mi viene in mente la pubblicità esasperata fatta a Bin Laden prima della messa in scena del 11 settembre..

Mi vengono in mente i 5000 ebrei che NON si sono presentatii alle torri proprio l’11 settembre.

Mi viene in mente il messaggio prima delle ultime elezioni americande di Bin Laden (dopo mesi e mesi de latitanza), quando bush era in netto svantaggio.

Mi vengono in mente i giornalisti scomparsi, uccisi o terrorizzati quando probabilmente avevano scoperto le armi chimiche americane usate in Iraq e chissà quant’altro.

Mi viene in mente i 4 missili del Nord Corea lanciati così, perchè erano annoiati, proprio mentre gli americani avevano problemi a costruire altri basi in Giappone.

Mi viene in mente il teatrino di questi giorni della rice, visto che israele e america sono la stessa cosa e alla fine arriveranno a creare il conflitto che vogliono. Sempre per l’oro nero.

Mi viene in mente Mattei, eliminato perchè faceva paura alle sette sorelle.

Mi vengono in mente tante cose ma non come difenderci da tutto questo.

Commento di Teo

Ciao Teo, per ora nessuna vacanza.
A Settembre, lavoro permettendo, me ne dovrei andare due settimane in Cina.
Spero di farcela perché sto impazzendo in ufficio in questi giorni! :)

Grazie del bellissimo commento, apprezzo molto!

Hai detto moltissime verità, ed effettivamente di cose da scrivere sulla situazione ce ne sarebbero a migliaia.
Questo post, dal titolo duro, infatti rispecchia solo unna piccola parte del problema. Ho preso in considerazione solo le stragi a livello di vite umane, più che di distruzione, che stanno avvenendo in questi giorni.
E vero, Israele è una succursale dell’America e, pare, anche della Gran Bretagna.

Il post e il titolo, anche se critico, si riferisce al numero di morti che Israele sta mietendo, soprattutto tra la popolazione civile (quindi bambine, vecchi, donne).
Da quando ‘hanno dato togliendolo ad altri’ (perché così è) quel pezzo di terra per fare uno stato cuscinetto in un punto strategico, la coscienza collettiva di Americani e Israeliani si è macchiata fino a raggiungere quella di Hitler.
Non sono ne filo-palestinese/Libanese ne filo-Israeliano/Americano.
Con questo articolo volevo solo portare alla luce una cosa deprovevole indipendentemente da chi ha ragione o torto (ammesso che la cosa si possa stabilire).
In Israele hanno creato campi di concentramento per palestinesi e prigionieri di guerra prendendo spunto dalla Germania Nazista.
Ma la storia non insegna nulla?

L’argomento è molto più ampio ed è veramente un teatrino quello che sta avvenendo, ce ne accorgiamo anche da ciò che i giornali scrivono.
Se leggi la stampa parla solo dei morti in Galilea (una cinquantina fin’ora di cui la maggior parte arabi, cosa di cui ad Israele non frega nulla) e se leggi la Repubblica parla solo dei morti in Libano (circa 700 solo tra i civili).

Quello che mi ha fatto scattare tanto da scrivere questo post è stata la strage di Cana, una come tante ma della quale sono arrivate foto e notizie in abbondanza.

La cosa che più mi turba è che gli Israeliani, con appoggio americano e britannico, stanno distruggendo uno stato come il Libano (piccola oasi di democrazia in un’area che di democratico non ha nulla) sapendo benissimo che il problema, il vero obiettivo sono Siria e Iran.
E se lo sappiamo noi, figuriamoci loro. Che gioco è?

Se poi andiamo a guardare bene ci accorgiamo che è proprio vero, fatti diversi nel mondo coinvolgono sempre gli USA.
Dai missili sul Giappone alle rivolte di Timor (luogo in cui gli USA hanno delle colonie), o la strage delle torri gemelle, una cosa che il governo Bush sapeva benissimo sarebbe avvenuta ma a lasciato che l’evento si verificasse (avvertendo solo pochi) per avere una scusa per prendersi l’Iraq e l’afganistan. Tanto per gli interessi della famiglia Bush era solo un piccolo sacrificio per una cosa che avrebbe reso molto!

Mi piace che le persone, come fai tu, dicano tutto ciò che pensano sui miei post. Io parto con un’idea e se la discussione continua anche su altri fronti, facendo salire a galla tutto ciò che di li è collegato, non posso che esserne contento!
Lo scopo di scrivere ha raggiunto il suo obiiettivo.

Naturalmente non era mia intenzione minimizzare altri fatti, tipo quelli che tu hai citato.

Comunque mi hai dato una bell’idea che metterò in pratica non appena un po’ di gente sarà tornata dalle ferie, così più siamo, più si discute e più idee e punti di vista vengono fuori!

Tenete conto che io non sono un’esperto, frequentare la facoltà di Scienze Politiche (mai finita) in molti casi mi ha solo confuso di più le idee, quindi scrivo in base alle mie sensazioni dopo un minimo di analisi con i dati che ho a disposizione!
Continuo, però, a rimanere un ‘fans’ di Tommaso Campanella e di Tommaso Moro e del loro concetto di Utopia. Un’idea che oggi, con i mezzi che abbiamo, potremmo realizzare a beneficio di tutti facendo si che un’altra utopica idea diventi realtà!

Grazie mille! :)

Commento di Düsseldorfer

Non volevo sembrasse una critica!
Anzi ti ammiro per il coraggio di prendere una posizione così netta.

Io ho lanciato delle provocazioni. Penso siamo in tanti ad avere di queste “fantasie” e questo è già un segno importante.

Ti ringrazio per la risposta. Letture leggere:-) cmq “l’utopia” mi piacerebbe leggerla, ma ultimamente sono un po’ “impelagato” con letture del mondo giapponese…(chissà la ragione..boff..)

A questo punto se mi posso permettere ti consiglio un altro tommaso: thomas merton
se non l’hai già letto non puoi certo mancare e poi se vai in cina… Dove? magari ti vengo a trovare!

Cmq la mia era solo un opinione di chi non ama il potere americano non gli americani.
Ho conosciuto un ragazzo di Seattle nel 2001 a praga. Già allora mi diceva che Bush aveva in atto una strategia per controllare tutto il petrolio rimasto nel mondo visto che in texas erano e sono alla frutta.

Ps. (another my opinion)in realtà il potere non è in mano ne agli americani ne agli inglesi… Sono sempre loro ad avere il controllo del mondo. Controllano come sempre tutto banche multinazionali ect.. del resto sono realmente più intelligenti e astuti come popolo. Ma qui cadiamo veramente in un argomento molto pesante. Si rischia di essere fraintesi e di creare un gran casino .

ciauz!

Commento di Teo

Rieccomi!
Giornata durissima piena di rilasci pre-feri (ferie degli altri, s’intende!)

Thomas Merton non lo conosco ma non mancherò di leggere qualche sua opera. I migliori autori, quelli che mi piacciono di più mi sono sempre stati consigliati e ho l’abitudine di ascoltare i consigli letterari! :)

Come ti dicevo mi piace che i miei post riescano ad attivare e a stimolare discussioni e questioni quindi tutte le idee sono sempre benvenute.
Credo che la coscienza comune debba essere destata su un qualche argomento urgente (come in questo caso), quando tanta gente avrà a cuore una situazione, una causa allora ci saranno i ‘requisiti’ per far si che la situazione cambi.
Ecco perché apprezzo veramente tanto i commenti come i tuoi!

Letture del mondo Giapponese? …come mai? hai qualche interesse in merito? AHAHAHA :D

In Cina (se riesco ad andare) sarò le prime due settimane di settembre. Sarò a Shiangai, quindi siamo vicini. Un incontro si può organizzare eccome!

Bene, ora scappo che stasera ho una cena al ristorante …indovina indovina …esatto, proprio un ristorante giapponese! :P Sushi a palla!!!

Grazie ancora della tua visita e a presto!
Aspetto di leggere un tuo nuovo post! :)

Commento di Düsseldorfer




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: