Friends For Free


Al femminile.
ottobre 23, 2006, 10:04 am
Filed under: Cinema, Cultura, Società

Rieccomi dopo un periodo di “ferie dal blog” che mi ha aiutato a rigenerarmi e a far fronte, organizzandomi al meglio, a tutti i vari impegni che ultimamente mi sono accollato.

Giusto per dimostrare che non sono misogino ma, anzi, credo che le donne siano una delle più belle invenzioni del creatore, rientro con un post tutto al femminile.

Ok, immagino le battute: “ma che sei stato in ferie a Casablanca?”, “ecco, un altro che si è convertito” oppure “mi sa che tua nonna aveva ragione!” …ebbene no, mi dispiace deludere tutte le donne che avrebbero voluto liberarsi di me e mi spiace anche per tutti gli uomini che si sono illusi di potermi baccagliare! >:o)

Come ormai qualcuno di voi ha intuito, ho una certa attrazione per le culture asiatiche e, tra queste, ho un debole particolare per quella Cinese, seguita dalla più famosa cultura Giapponese. In questo post vi presento un film di produzione cinese, girato a Taipei (Taiwan).
Un film ideato, diretto e interpretato da Sylvia Chang, 53 anni, Taiwanese di Chiayi.

Questo articolo non vuol essere una recensione, anche perché non sarei capace di scriverla ne, tantomeno, vuole essere una critica ma solo una mia personale opinione su una bella produzione cinematografica poco conosciuta in Italia che, a mio parere, andrebbe vista sia dalle donne, sia dai rappresentanti del sesso maschile così da poter capire cosa passa nella testolina delle loro compagne :)

20 30 40 l’età delle donne!L’idea: Pare sia nata da una serie di brani musicali, successivamente trasformati in sceneggiatura, incisi della stessa Chang con altre due autrici le quali, insieme alla regista, sono co-protagoniste del film e, per la precisione: Rene Liu (Taipei, 1970) e Angelica Lee (Malesia, 1976) anche protagonista di Gin Gwai” che da noi è meglio conosciuto con il nome di The Eye.

Il video della canzone che ha ispirato questa pellicola ve lo risparmio, anche se non dovreste avere nessun problema a capirlo in quanto è cantato in cinese standard (mandarino) e, per i meno pratici, è anche sottotitolato (come tutti i video cinesi)! :o)

Il titolo del film è 20 30 40 l’età delle donne (a lato la locandina originale) ed è un’opera totalmente al femminile, creata ed interpretata da donne per le donne, nella quale il loro universo …ironico e un po’ confuso, viene analizzato sotto alcuni aspetti nelle diverse età.

Trama: Le protagoniste vivono nella stessa città e nello stesso quartiere ma non si conoscono. La loro vita viene presentata in parallelo ma senza che tra di loro ci siano interazioni. Non è il classico film dove tre amiche si confessano ma è il ‘documentario’ della vita di ognuna, con la propria quotidianità e alle prese con un tema, quello sentimentale, che è posto al centro dei loro pensieri.
Come dice il titolo, le età di cui si parla sono tre con tutte le evoluzioni mentali, le idee, i desideri e i pensieri che accompagnano le donne. Come sono a vent’anni, cosa vogliono a trenta e cosa sperano a quaranta.

I vent’anni ci vengono raccontati attraverso gli occhi di Xiao Jie (Angelica Lee – 李心洁) che dalla Malesia affronta il suoAngelica primo viaggio per inseguire quello che è il suo sogno, cantare e ballare.
Viene presa, insieme a un’altra coetanea, sotto l’ala protettrice di un discografico fallito di nome Shi Ge, magistralmente interpretato da Anthony Wong Chau-Sang (Hong Kong, 1961), che cerca di lanciarle nel mondo dello spettacolo.

Xiao Jie vive il suo primo momento di liberta insieme alla sua allegra e ribelle compagna di avventura. Questo la spinge a porsi delle domande, in particolare si trova di fronte alla sua crescente attrazione verso le altre donne e all’incapacità di realizzare questa nuova esperienza. I giorni passano e il pensiero che il suo vero amore potrebbe non essere in un uomo ma nella sua nuova amica si fa sempre più insistente.

Renè LiùEd eccoci ai trenta dove entriamo nella vita di Xiang Xiang (Rene Liu – 刘若英), una hostess di linea con crisi depressive dovute alle poche soddisfazioni sentimentali, in cerca dell’uomo giusto e con la paura di morire da sola.

Xiang ha due cellulari e gestisce due uomini, un medico attraente ma sposato e un coetaneo ma con la testa di un adolescente da scuola superiore.

Divisa tra paure, fobie e tra i ricordi della madre, cerca a tutti i costi l’uomo ideale ritrovandosi sempre in relazioni grottesche, sterili, al limite del ridicolo. Talmente presa da questa sua mania da non accorgersi di quello che le gira intorno. Una trentenne moderna che subisce questa sua modernità, la voglia di cavarsela da sola, l’essere forte e indipendente esternamente si contrappone alla fragilità e all’insicurezza che ha dentro tanto da cercare appagamento nell’acquisto di vestiti o nel cambiare appartamento.

I quarant’anni si presentano in tutto il loro fascino e hanno il nome di Lily (Sylvia Chang – 张艾嘉), una bella donna, economicamente indipendente, proprietaria di un negozio di fioriSylvia Chang con una figlia adolescente e un marito ‘normale’ preso dal suo lavoro che la dà per scontata. Una vita monotona che un giorno cambia improvvisamente quando decide di divorziare dal noioso marito. Si rimette in gioco, tenta di recuperare gli anni passati a conformarsi nel ruolo di brava moglie e madre ma riapre la sua testa a quelle ‘paranoie’ alle quali aveva detto addio insieme ai suoi trent’anni.

Assiste una donna in coma all’ospedale nella prospettiva di sentirsi utile ma la solitudine l’abbraccia. Gli manca qualcuno per cui svegliarsi la mattina e così comincia la sua disperata ricerca di una seconda opportunità. Si trasforma in una ragazzina un po’ cresciuta con la voglia di sperimentare ma si ritroverà a gestire solo storie assurde con uomini più giovani o con affascinanti quarantenni divorziati alle prese con amanti ragazzine da gestire.

Questo film non farà gridare al miracolo ma sicuramente è molto divertente e ironico, ha un buon ritmo che mantiene per tutto il tempo e una bellissima fotografia. Probabilmente guardandolo gli uomini capiranno alcune delle esigenze delle donne (aiuta il rapporto di coppia per chi sceglie di averlo) e le donne, non tutte mi auguro, si rispecchieranno in almeno uno dei tre personaggi.

Annunci

43 commenti so far
Lascia un commento

Che dire, non c’è dubbio che in oriente ci stanno pure superando sul cinema. In effetti le varie Bridget Jones non mi hanno mai convinto…

Commento di mad riot

Ok, allora dillo! Che devo fare per piacerti oltre che a mettermi glio occhiali e le alze a righe?!? Devo farmi una plastica agli occhi e farli a mandorla?

Ciao Dassss, buona settimana!

Commento di sonia

M@d: infatti il cinema orientale, dopo il trash degli anni 70/80 sta costruendo delle produzioni niente male. Fra un po’ soppianteranno l’egemonia hollywoodiana!

Sonia: guarda, con occhiali e calze a righe già non posso resistere, lo sai …ma se ti fai anche gli occhietti a mandorla allora mi trasferisco in Sfiiizzera …ma di brutto brutto brutto!!! :D

Commento di Düsseldorfer

maialo alo alo ;O)

Commento di sonia

…SGRUNF! AHHAHAH :D

Commento di Düsseldorfer

A me pare un film maschilista, scusa. Dimostra chiaramente l’inferiorità del gentil sesso rispetto all’uomo.
Non ci credete?
Ecco come cambiano le esigenze degli uomini nel tempo.
20 anni:Sesso, calcio, birra e salsicce
30 anni:Sesso, calcio, birra e salsicce, rutto libero
40 anni:Sesso, calcio, birra e salsicce, rutto libero polifonico
50 anni:Sesso, calcio, birra e salsicce rutto polifonico e peto libero
60 anni:Sesso, calcio, birra e salsicce, rutto e peto polifonici
70:Sesso (basta il pensiero!), calcio, birra e salsicce, rutto tenorile e peto “vestito” (tanto c’è il pannolone!)
e così via FINO IN FONDO!
NOI UOMINI, IL VALORE DELLA COERENZA!

Commento di Simone da Roma

Il film sembra interessante, le protagoniste pure…ma viene da chiedersi perchè tutti gli uomini vengono visti in modo non certo migliorativo…o ragazzini a 40 anni, o insulsi, oppure sempre persi dietro a giovani gonnelle. Non ci fanno una gran figura, da quel che ho capito dalla tua descrizione. Tu che hai visto il film..che ne hai dedotto?

Commento di astralla

Se posso fare un’osservazione, nemmeno in questo post, a leggere i commenti, gli uomini ci fanno una gran bella figura! ;)

Commento di coneja

@ Coneja: E’ che noi uomini ci divertiamo con poco :P
Auguri!

Commento di Simone da Roma

Grazie per gli auguri, Simone! :D
Anche noi donne ci divertiamo con poco, spesso a me basta leggere i commenti dei blog per ridere come una scema da sola! ;)
Hasta siempre rutto libero! :P

Commento di coneja

Sono sicura che questo film mi piacerebbe. Amo i film sulle donne, quelli fatti bene. Perché siamo talmente complicate, contorte e incomprensibili che ogni sforzo fatto per sbirciare nel mondo femminile è da ammirare!
Buona settimana, carissimo Duss. E bentornato! :)

Commento di eulinx

Carissimi vi adoro, questi sono i commenti che mi piacciono! :)

Avrei potuto scommeterci il pc che le donne avrebbero notato la descrizione che ho fatto a proposito degli uomini in questo film …quello che invece mi stupisce un po’ è che sembra che nessuna/o si è chiesto perché in questo film ci sono solo quel genere di uomini! :| …sono sicuro che leggendo il post tra le righe o, meglio ancora, guardando il film la risposta risulterà palese anche a voi! :P

…Dai forza, la domanda posta da Astralla è perfetta. Chi mi sa dire il perché quel genere di uomini prevale nel film?

Simone sei un mito! AHAHAHAHAH
E’ proprio vero, noi uomini in confronto siamo di una semplicità disarmante! …ma alla fine, non sono le cose semplici quelle belle? (frase maschilista? …no, solo autopromozione!) :D

Commento di Düsseldorfer

Questo fatto è strano (parlo di me): ho una deliziosa cognata nipponica, le donne orientali sono fascinose, ma non le trovo attraenti. Com’è ‘sta storia? Sono troppo occidentale (o troppo strano)???
:-(

Commento di tackutoha

@DUSS/ASTRALLA: buongiorno a tutti voi, tento di dare una risposta (tento, non ho l’arroganza di dire che è così! Poi magari dopo aver guardato il film) … I films orientali (e diversi ne ho visti, anch’io ho la “deformazione cinese” che ha Duss.. a ragion veduta!) sono films molto “distinti ed ordinati” dai colori molto bianchi e nonostante questo “sfondo” chiaro, i personaggi dei film japan e china sono spesso netti e definiti. Diciamo che sono film senza sbavature. Detto questo, la domanda è perchè gli uomini ci fanno questa figura “barbina”? Ma perchè come in ogni cultura c’è l’aspetto della donna che acquisisce maggior indipendenza e maggior potere nella società, in oriente stà arrivando in quest’ultimo decennio. E anche perchè l’uomo orientale è così, piegato dal vivere delle metropoli fumose oppure alla rincorsa di una posizione di prestigio nella società e il ruolo delle donne l’ha sempre visto come moglie-servizievole o come geisha di accompagnamento.
Le donne, comunque, benchè abbiano una delle peggiori sfighe al Mondo, quella “di non riuscire a pensare a niente” (cosa piu che normale e quotidiana per un uomo!) sono decisamente più eleganti, più raffinate e capaci di esaltare le sbavature di un uomo .. questo in oriente sopratutto!

p.s.(per Tutti!) ho proposto uno scambio sul mio BloG!

BuenaVida a tutti

Commento di slaymer

Tackutoha: io le trovo attraenti e affascinanti, non tutte ovviamente, ma così anche le europee. Diciamo che l’occhio a mandorla, in genere, mi attrae molto di più!

Slaymer: ci sei quasi, ottima analisi ma c’è ancora un particolare …forse guardando il film viene più all’occhio ma in realtà io lo noto anche per strada qui da noi! :)

Commento di Düsseldorfer

aaaahh ..ci sono ci sono!!!
Essendo poco dotati le donne odiano i loro uomini e poi loro sono risaputi per le loro maniere brutali a letto … noi italiani … invece, possiamo tranquillamente scrivere “come ti faccio godere una geisha in una sera” …

ho forse esagerato un pò? :o)
ma siiii … BuenaVida!!!

Commento di slaymer

IO L’HO VISTOOO! Sì duss non ci crederai ma la mia videoteca è fornita, anche nei box notturni, di questo genere di film belli ma poco commerciali. La proprietaria ha buoni gusti e io mi faccio ispirare nella scelta dal mio istinto, quindi tempo fa ho noleggiato questo film. Anche a me è piaciuto ma purtroppo ho un grande problema… rimuovo facilmente e a distanza di mesi non riesco a fare commenti intelligenti in merito. In ogni caso ne ho un bel ricordo, i tre personaggi erano ben delineati e molto affasciananti, soprattutto la 40enne. Bene fine dei commenti!

Commento di eva

Questi commenti..tutti…sono davvero spassosi! :D!
Soprattutto..a parte il fim…avete notato quanto sono radicati quelle idee di uomo/donna che abbiamo nella società! Uomini verso le donne e donne verso gli uomini!
Duss questo post, mi ripeto, è fantastico! ;)

Commento di astralla

Cmq preferivo l’header precedente ;P

Commento di Simone da Roma

“Un altro” senza apostrofo… ;)

Commento di Morgan

Slaymer: …non credo! ma quello che dici è una cosa alla quale non avevo pensato …sono poco dotati gli orientali? :|

Eva: Eva carissima, come stai? :)
Belle cose, sono contento di sentire l’opinione di qualcuno che lo ha visto! :)
Infatti è caratterizzato molto bene e, nonostante sia un film orientale, trovo sia molto vicino al nostro tipo di società (forse perché loro si stanno occidentalizzando e non vice versa).
Sapevo che ti sarebbe piaciuto! ;)
La 40enne ha un fascino particolare anche per me, infatti è il personaggio che mi ha colpito di più!

Astralla: vero, uomo vs donna e donna vs uomo sono il sale della società.
Calcola che la maggior parte delle trame dei film, degli argomenti dei libri che vengono pubblicati vertono su questo tema.
WOW, “fantastico” :P …Grazie mille, sono contento che ti sia piaciuto! :)

Simone: …non ti piace la mia nuova ragazza ritratta in questo header? :(

Morgan: …oooopssss! :) Corretto!
Devo perdere il brutto vizio di rileggere velocemente una volta sola le cose che scrivo prima di pubblicare!
Mi capita anche nelle mail di non rileggere per la fretta! :|
Bentornato Morgan! :)

Commento di Düsseldorfer

non l’ho visto e dalla data di uscita ritengo di non poter sperare neanche nel mio cineforum… cmq, imho, i commenti del pubblico (come te) sono qualcosa di sicuramente più utile dei commenti dei critici.
…senti non è che posso venire ad attingere nella tua capace videoteca? ;-)

Commento di pachiderma

@DUSS: Ma allora, alla fine, si può sapere “il perchè” di tanto accanimento contro l’homo herectus di razza maschile???
(SpiegazioneKazzaTa!)…Forse avendo il taglio degli occhi tanto piccolo non notano la cotanta bellezza d’espressione che la razza maschile ha???

Commento di slaymer

Ma che fantastico post Dass.. bellissimo.. quello che ci voleva per tirarmi su di morale… grazie. Beppe

Commento di Beppone

grazie xil benvenuto e complimenti x il tuo blog!anke a me piace molto il cinema cinese!ti comsiglio “lanterne rosse” è vecchiotto ma bello! il resto inutile scriverti altri film: li avrai già visti tutti! cmq anke quelli nordcoreani nn sn male

Commento di anna

Pachiderma: peccato che non lo proiettino al cineforum, vale la pena vederlo!
Certo che puoi attingere alla mia videoteca! :) Ora che sto espandendo la sezione “cinema orientale” le opere continuano ad aumentare!

Slaymer: …acqua! :P

Beppone: Grazie beppone! Contento di averti tirato su il morale, dopo la notizia che hai dato oggi sul tuo blog non era impresa facile!

Anna: ciao Anna, benvenuta su Friends For Free! :)
Lanterne Rosse è stupendo! Anche il cinema coreano ha il suo fascino ma non credo di avere visto nulla di NordCoreano! …hai qualche titolo da consigliare? potrebbe essere una piacevole scoperta!

Commento di Düsseldorfer

@DUSS: sakè!

Commento di slaymer

Anche io sono nun amante delle culture asiatiche e del cinema, sopratutto giapponese, sopratutto Takeshi Kitano.
Il film che hai recensito non lo conosco, ma non ho capito se uscirà al cinema o lo troverò solo in qualche sperduta videoteca o su internet.
Certo che la situazione della donna in Cina è forse anche peggiore che in afghanista, voglio dire, non indosseranno il burqa ma quasi non vengono considerate come appartenenti al nucleo familiare. Vabbè, vienimi a trovare, a volte posto ance io qualcosa sull’oriente.
bau!

Commento di WHITEDOG

perchè fanno fare la figura da “farlocchi” agli uomini? …allora perchè un pò “farlocchi” sono, l’abbiam detta …perchè c’è la crescita del potere femminile, l’abbiam detta …una caSSata abbiam detto anche quella .. sarà che tutte le donne del film si scoprono essere LESBICHE?
BuenaVida

Commento di slaymer

un giorno pensai di farmi tutta (quella disponibile) la filmografia di Kim-ki-duk, lo conosci vero?

Commento di pachiderma

Slaymer: …ok, stasera! A proposito, che ne dici di un ristorante cinese?

Whitedog: ciao e benvenuto! :)
Diciamo che in Cina la condizione della donna è ancora pessima solo nelle campagne e tra le vecchie famiglie contadine (alla fine dei conti Mao ha pensato bene di giustificare l’annegamento dei figli se nascevano femmine in modo da riprovare per un maschio. La famosa legge del figlio unico). Nelle città sono molto più emancipate delle nostre care occidentali!
Verrò sicuramente a trovarti! :)

Slaymer: wow, al fatto che tutte si scoprano lesbiche non avevo pensato, forse nella seconda versione del film sarà così! AHHAHA :D

Pachiderma: il maestro del cinema coreano! :)
Si, lo conosco e devo dire che mi piace parecchio il suo genere! Comunque, nostante lui sia NordCoreano (di nascita) ha sempre vissuto a Seul e il suo cinema è tipicamente SudCoreano!

Commento di Düsseldorfer

scusa l’ignoranza!ma mi ero dimenticata ke il film fosse sud coreano! spero nn ti dispiaccia! cmq forse lo hai già visto, il film è “Old boy” per me è stata una piacevolissima sorpresa!

Commento di anna

L’ultimo film coreano che sono andato a vedere è Time. La cosa migliore che posso dire è: delirante. :|

Commento di kendalen

buonGiorno a tutti …
@DUSS: ah ah ah ah ah ah!!! sono appena passato su “Girlpower vs Cioè” … meraviglioso!!! ah ah ah ah ah …

Commento di slaymer

Guten Tag, Herr Düss.
:D

Commento di eulinx

Anna: Old Boy, si, l’ho visto quando è uscito! L’idea è molto bella, molto …psicopatica e ha un’ottima fotografia. Peccato che il film perde di ritmo più volte. Ma ho notato che questa è una caratteristica dei film coreani!

Kendalen: Delirante in che senso, positivo, negativo o in tono neutro? :D

Slaymer: …te l’avevo detto che c’è da morire dal ridere …comunque alcune cose sembrano essere troppo stupide per essere vere! AHAAHHA :D

Eulinx: Guten Tag mein lieber Eulinx! :)

Commento di Düsseldorfer

In senso assolutamente negativo…

Commento di kendalen

@DUSS: mah! io non mi stupirei tanto, dopo aver sentito la biondina anoressica del reality LaPupaE.IlSecchione che diceva che aveva visto il Dalai Lama a Milano e lo stava investendo con l’auto!!!!!!!!!!!!!!!!

Commento di slaymer

Maine liben guten tag!

Commento di sonia

Kendalen: Ah! mi pareva strano! :)

Slaymer: se sono proprio così di natura senza fare uso di droghe, con un po’ di impegno posso comandare la nazione! :|

Sonia: Guten Tag anche a te mia cara! :)

Commento di Düsseldorfer

Un’uomo che racconta di donne adoro queste cose … per lo piu’ fatto senza cadere nella misogenia!!! Duss ti posso portare a casa con me? :D

Commento di carmen

Carmen, buon giorno!
Certo che puoi! :) ricordati solo che la cuccia non deve stare in giardino altrimenti si riempie di formiche e che la lettiera deve essere di sabbia grossa altrimenti non riesco a farla! AHAHAH :D

(dico fesserie e rido da solo …sono all’ultimo stadio! :| )

Commento di Düsseldorfer

@DUSS: ah ah !!! così potrai fare a gara di autoBlu con Napolitano :o) …senza il rischio di farti mettere sotto!! ih ih ih AAAAHHHHHH!!!!

Commento di slaymer




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: